131 Ponta de San Giorgio

Dolomiti Bellunesi Ponta de San Giorgio.
Cima San Giorgio © Copyright 2011 By Salvatore La Traccia, Escursioni e Montagna

Ponta de San Giorgio

Data: 30-1-2011
Cima: Ponta de S. Giorgio
Gruppo Montuoso: Dolomiti Bellunesi
Tipologia Escursione: Escursionistica
Cartina: Tabacco foglio 024 Prealpi e Dolomiti Bellunesi
Segnavia: C.A.I.
Sentiero numero: sentiero delle chiesette pedemontane e CAI 516
Quota di partenza: 967 m.s.l.m.
Quota raggiunta: 1355 m.s.l.m.
Dislivello: 390 m.
Tempo*: 1:30 2:30
Difficoltà*: F (leggermente esposto)
Giro: A/R
Punti di appoggio: nessuno
Acqua, sorgenti:
Località: Pian dei Castaldi
Copertura cellulare: —-
Parcheggio/i: Si pochi posti parcheggiare bene!
Partecipanti: Paola e Salvatore
Nota: * i tempi di percorrenza e le difficoltà sono in base alla propria preparazione psico-fisica e tecnico pratica, conoscenza del ambiente alpino, di progressione, movimento in ambiente alpino capacità di orientamento.

Premessa: Partiamo da Belluno e raggiungiamo per questa escursione la Frazione di Barp (comune Sedico). Barp è raggiungibile da Belluno seguendo le indicazioni per Statale Agordina Bolzano Bellunese – Tisoi (BL) Si prende una stradina che porta in località “Costiet”. Superando questa località si raggiunge tramite una stradina asfaltata ripida e stretta la località “Fraina Bassa” 967 m s.l.m. dove, un divieto ci invita a lasciare la macchina. Il posto per parcheggiare non è molto e come sempre qualche buon samaritano parcheggia come se tutto fosse suo. Parcheggiare bene!

L’escursione in dettaglio:

Ponta de San Giorgio

giretto ai piedi del monte Perone, ci incamminiamo ora su una mulattiera seguendo le indicazioni per “sentiero tematico chiesette pedemontane”. Alla nostra destra abbiamo la val Gresàl. Non ci sono molte indicazioni nella prima parte del nostro itinerario se non alcune per Forcella Costa Curta e proseguendo sulla mulattiera un altro cartello indica la Forcella Costa Longa; nei pressi di un altro bivio è indicato il sentiero c.a.i. 510 per Casera Zoppa, sull’altro versante della valle (si arriva a Tisoi). Proseguiamo e salendo a quota 1065 troviamo uno strano ma altrettanto originale sottopasso con due strane sculture, passiamo l’arco e proseguiamo. Il sentiero sale con delle serpentine e incontriamo una variante chiamata “sentiero panoramico san Giorgio” mi incuriosisce e la prendiamo ma alla fine non si rivela nulla di importante… Arriviamo così al bivio per la Pala Alta il 590 c.a.i. (prossimo progetto) andiamo a sinistra e in breve raggiungiamo la chiesetta che è stata eretta nel 1434/1500 circa… qui un bel panorama sulla Val Belluna. Proseguiamo per la punta “de san Giorgio” seguendo un cordino di acciaio posto a sicurezza di chi sale su un facile sentiero leggermente aereo sulla val Belluna… e per una ripida pala erbosa si raggiunge in breve la cima 1355 m.s.l.m., una piccola croce infissa nella roccia e un strano Cristo presidiano la cima. Anche qui il panorama mozzafiato sulla valle del Cordevole, sui Monti del Sole, in lontananza la Marmolada, sulla Pala Alta, sulla Talvena. Il Rientro per lo stesso itinerario di salita. Qui le foto
Sal e Paola
© Copyright 2011 By Salvatore e Paola. – La Traccia Escursioni e Montagna.

Puoi lasciare un pensiero (con il profilo fb e Twitter)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.