435 in via di estinzione (l’uomo)

in via di estinzione...
Monte Lefre Tempesta Vaia 29/30 Ottobre 2018 © Copyright 2019 By Salvatore e Paola – La Traccia, Escursioni e Montagna

Titolo: In via di estinzione
Data: 5-6-2019

Ciao, amiche e amici, non sono mai stato un estremista dell’ambientalismo però ho sempre cercato di rispettare l’ambiente e la mia terra e temo che oggi stiamo assistendo all’inizio di una probabile estinzione di massa. Sto leggendo un riassunto del “global assessment report”, dove si dice che o cambiamo rotta o siamo destinati alla sesta estinzione di massa… e i responsabili saremo noi e non la natura perché madre terra può vivere benissimo senza l’uomo. Ho letto che le api sono una delle specie in via di estinzione, per colpa delle nostre scelte stiamo mettendo a repentaglio la nostra stessa vita se non cambiamo subito modo di vivere. Dobbiamo intervenire adesso SUBITO per ridurre almeno un po’ gli effetti del cambiamento climatico… ma lo sapete che 680 specie animali e vegetali sono già scomparse per mano nostra… ho anche letto che 145 scienziati di 50 paesi diversi dichiarano che il cambiamento climatico, lo sfruttamento delle risorse, e l’inquinamento stanno aumentando con ritmi senza precedenti nella storia umana. Le piante, gli alberi, sono esseri vegetali che rappresentano quasi tutto ciò che è vivo sul nostro pianeta, voglio ricordarvi ancora una volta, per rimanere nei nostri territori (Trentino, Veneto, Friuli Venezia Giulia) l’URAGANO VAIA del 29/30 ottobre 2018 che ha ucciso milioni di esseri vegetali risparmiando per ora noi uomini. L’uomo non è niente, l’uomo ha solo la presunzione di essere superiore ma è niente, siamo nulla di fronte alle forze della natura… degli Uragani delle Tempeste a cui diamo un nome, ma sono solo un avviso che madre natura e madre terra ci sta dando: UOMO STAI ATTENTO come spezzo l’albero posso farlo con te che sei nulla e se non raccogli il mio grido, la tempesta è un grido di allarme, SEI DESTINATO ALL’ESTINZIONE se non ti muovi subito io faccio a meno di te.

Avevo scritto, circa 20 anni fa, questo mio pensiero, quando già da 10 frequentavo i ghiacciai e le montagne: “Purtroppo negli ultimi anni l’ambiente montano, non solo quello ad alta quota, è cambiato molto per via dei nevai, e delle vedrette che man mano si sciolgono. Mentre i potenti della terra stanno a guardare, preoccupandosi solo dell’interesse economico, più nessuno pensa all’ambiente in cui viviamo, gettando rifiuti ovunque, inquinando le sorgenti, quindi l’acqua, i mari, i torrenti, questo a breve si ritorcerà contro di noi perché berremo, mangeremo e respireremo l’acqua, l’aria, i prodotti della terra che stiamo inquinando, dobbiamo ricordarci che abbiamo una sola terra, il mondo in cui viviamo! e l’abbiamo in prestito dai nostri figli e che domani dovranno fare i conti con tutti i nostri errori commessi in nome del progresso e degli interessi economici di pochi e anche se bevete l’acqua minerale, ricordate che l’acqua che bevete, viene sempre dalla terra, dalle sorgenti e falde acquifere sotterranee che sia minerale o meno!”

Il domani che nominavo 20 anni fa oggi è qui e se non lo vediamo è perché è più comodo non vederlo che ammettere di avere un problema e lo dobbiamo risolvere iniziando adesso, SUBITO… possiamo ancora farcela ma non dobbiamo aspettare più, non possiamo permetterci il lusso di rimandare ancora! La plastica ha invaso i mari, uccide i pesci, ma non solo, stanno morendo per colpa di noi uomini ignoranti le api e centinaia di altre specie sono in via di estinzione e dopo di loro, noi.

Sal.
© Copyright 2019 By Salvatore – La Traccia, Escursioni e Montagna.

3 commenti

se ti va lascia la tua traccia...

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.