Città e Borghi, Escursioni, Passeggiate

708 Palafitte di Fiavè

Palafitte di Fiavè
la ricostruzione delle Palafitte di Fiavè © Copyright By Salvatore Stringari | La Traccia, Escursioni e Viaggi

Palafitte di Fiavè

di: Salvatore Stringari

Scheda Tecnica Riassuntiva

Data: 16-07-2022

Città: Fiavè
Tipologia sentiero e difficoltà*:
Sentiero Escursionistico Tematico: E’ un itinerario a tema specifico prevalente (naturalistico, glaciologico, geologico, storico, religioso) di chiaro scopo didattico formativo. Usualmente attrezzato con apposita tabellatura e punti predisposti per l’osservazione è comunemente adatto anche all’escursionista inesperto e si sviluppa in aree limitate e ben funzionali, molti all’interno di parchi o riserve (generalmente è breve e privo di difficoltà tecniche T oppure E)
Tempi di percorrenza*:
un paio di ore o in giornata
Giro:
Anello
Quota di Partenza:
669 m.s.l.m
Quota da raggiungere:
669 m.s.l.m
Dislivello:
0 m.
Punti di appoggio:
in stagione in paese e dintorni
Parcheggi:
sì segnalati da apposita tabellatura, parcheggio presso il Dos Gustinaci
Acqua, sorgenti:
sì fontane in paese a Fiavè
Costo della visita:
10 €
Tappa del percorso:
Trento, Fiavè e divagazione nel parco e museo.
Partecipanti:
autore da solo

Nota: * i tempi di percorrenza e le difficoltà sono in base alla propria preparazione psico-fisica e tecnico pratica, conoscenza del ambiente alpino, di progressione, movimento in ambiente alpino capacità di orientamento.

L’escursione in dettaglio:

Questo fine settimana sono a Fiavè per andare alla scoperta delle Palafitte e del Museo, mi interessa capire come si viveva in queste aree nell’età del bronzo. Non è la prima volta che arrivo fin qui, ma ho sempre trovato chiuso, questa volta finalmente riesco a vistare tutto.

Cosa vi racconto?
Vi descrivo una bella passeggiata al Parco Archeo Natura, l’entrata a pagamento consente di vedere il Museo delle Palafitte e di visitare autonomamente la Riserva Naturale del Lago Carera, diventato una torbiera e riconosciuto dal 2011 come riserva e patrimonio mondiale dell’UNESCO.

I ritrovamenti archeologici
La scoperta dell’esistenza di un abitato preistorico nel bacino dell’ex lago Carera, progressivamente intorbatosi, avvenne a metà dell’800 in seguito a lavori di estrazione della torba, questo sito risale all’età del Bronzo (2200-1200 a.C.).

Palafitte di Fiavè
ex lago Carera © Copyright By Salvatore Stringari | La Traccia, Escursioni e Viaggi

La sera del 15 luglio, dopo lavoro, mi porto con il camper a Fiavè. In questo periodo non c’è molto turismo quindi questa notte, per dormire, mi fermo nel parcheggio Dos Gustinaci… sicuro di non dare fastidio a nessuno, infatti trascorro una notte tranquilla e silenziosa.

Palafitte di Fiavè
il parcheggio Dos Gustinacci © Copyright By Salvatore Stringari | La Traccia, Escursioni e Viaggi

16 luglio, il viaggio nel tempo

Il tempo si è fermato e sto facendo un salto nel passato. Sabato mattina mi sveglio presto, colazione veloce, preparo lo zaino con una bottiglia di acqua e della frutta, macchina fotografica al collo e scarponcini comodi ai piedi parto alla scoperta di questo silenzioso e panoramico luogo. L’altopiano morenico di Fiavè si è formato milioni di anni fa con il ritiro dei ghiacciai. Mi incammino sulle stradine di campagna compiendo un giro largo per raggiungere il parco di “Archeo Natura”. Oggi l’altopiano è un’oasi verde dove perdersi in rilassanti passeggiate, oltre a scoprire l’archeologica e i modi di vita dei nostri antenati. La prima parte di questo giro si svolge nel bosco al limite dei campi coltivati a grano. Giungo al bivio dove trovo l’indicazione per il parco Archeo Natura e la seguo, arrivando a un punto di osservazione molto suggestivo e panoramico. Continuando a comminare sulle passerelle gettate sul terreno di torba e giungo a un altro punto di osservazione.

Palafitte di Fiavè
punto di osservazione © Copyright By Salvatore Stringari | La Traccia, Escursioni e Viaggi

Mi fermo ad ascoltare il silenzio rotto solamente dal canto degli uccellini. Riprendo a comminare fino a raggiungere il Parco Archeo Natura, dove trovo la ricostruzione delle palafitte e gli esempi di come venivano ricavati gli utensili da cucina o per lavorare i campi. Un girovagare nel tempo. Dopo la visita dell’area vado al Museo delle Palafitte di Fiavè (compreso nel biglietto d’ingresso) che raggiungo con una passeggiata.

Palafitte di Fiavè
il museo delle Palafitte Fiavè © Copyright By Salvatore Stringari | La Traccia, Escursioni e Viaggi

Il Museo è molto interessante e illustra con video e reperti la vita che si svolgeva in questi luoghi. Terminata la visita al Museo ritorno al presente oramai i passi nella storia e nel passato stanno terminando il mio tempo per percorrere all’indietro la storia e finito proprio mentre arrivo al parcheggio Dos Gustinaci, ma il presente non finisce qui perché vado alla scoperta anche di un castello… seguitemi e ve lo racconterò… vi aspetto!

Autore/i: Salvatore Stringari
E voi ci siete stati? Mi lasciate un commento qui sotto?
Correzione integrazione testo di Paola Marini Gardin.
© Copyright By Salvatore Stringari | La Traccia, Escursioni e Viaggi

4 pensieri su “708 Palafitte di Fiavè”

non fate i timidi...lasciate un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.