532 Trincee del dosso Talpina, Cengia dei Francesi (Cronil)

Cengia dei Francesi
la Cengia vista della Trincea del Dosso Talpina -© Copyright 2020 By Salvatore e Paola – La Traccia, Escursioni e Viaggi

Trincee del Talpina e Cengia del Cronil (dei Francesi)

Data: 10 e 17 maggio 2020
Cima: nessuna
Gruppo Montuoso: Monte Baldo
Cartina:
Segnavia: sentiero non segnalato, non censito
Tipologia sentiero: Escursionisti Esperti
Quota partenza: 220 m.s.l.m
Quota da raggiungere: m.s.l.m
Dislivello: m.
Tempi di percorrenza*: 3 ore
Difficoltà*: Escursionistico (le Trincee) E.E. la Cengia
Giro: A/R
Punti di appoggio: Tierno
Acqua, sorgenti: no
Località: Mori, Tierno
Copertura cellulare: sì
Parcheggio/i: sì, non segnato a bordo strada
Tappe del percorso: Tierno località Talpina, Trincee, Maso Talpina, Cengia e ritorno
Partecipanti: Sal con un’amica
Autore/i: Salvatore
Nota: * i tempi di percorrenza e le difficoltà sono in base alla propria preparazione psico-fisica e tecnico pratica, conoscenza del ambiente alpino, di progressione, movimento in ambiente alpino capacità di orientamento.

L’escursione in dettaglio:

Trincee del Talpina 

questa descrizione è frutto di due esplorazioni in luoghi che non conoscevo e che desideravo raggiungere. Per caso vedo su Facebook delle foto senza alcuna descrizione del percorso e mi incuriosisce la foto con la tria e la scritta dei frequentatori di quel tempo ma soprattutto la cengia.

Il 10 maggio ho intrapreso un primo sopralluogo, parto da Trento e scendendo per la Valle dell’Adige raggiungo Mori e la frazione di Tierno. Da qui seguendo i cartelli prendo la stradina verso l’agritur Maso Talpina e scopro per caso le trincee del Dosso del Gal, che visito, manco però il mio vero obiettivo: raggiungere la Cengia dei Francesi perché non riesco a individuare il sentiero.

Trincee Talpina doss del Gal
Cava pietra rossa -© Copyright 2020 By Salvatore e Paola – La Traccia, Escursioni e Viaggi

Ci riprovo il 17 maggio, accompagnato da un’amica, deciso a trovare a tutti i costi la Cengia dove, nel 1703, gli abitanti del paese minacciati dall’invasione francese, vi si rifugiarono trovando riparo sotto le rocce sporgenti al Cronil.
Ripartiamo dalla stradina per il Maso Talpina percorrendola fino a prendere il sentiero, segnato, che ci porterà alle Trincee.
Il sentiero corre nel bosco, per lunghi tratti abbiamo una bella vista sulla Valle dell’Adige, passiamo sotto le rocce dove si trovano le cave che fotografo dall’esterno.
Continuando percorriamo un tratto in cengia, attrezzato con cordino e raggiungiamo il percorso trincerato, un anello di manufatti della Prima Guerra Mondiale che circonda il Doss Del Gal.

Trincee Talpina doss del Gal
Trincea della Talpina doss del Gal -© Copyright 2020 By Salvatore e Paola – La Traccia, Escursioni e Viaggi

Torno a visitare le trincee e il Caposaldo, che la mia amica non conosce, questo luogo storico, restaurato con cura, lo merita in pieno.
Terminata la visita dobbiamo trovare il sentiero per raggiungere la Cengia, che individuo dalle trincee, il costone è dalla parte opposta del “dosso del gal” è lì che riconosco la cengia da alcune foto viste appunto su FB la intravedo, tra rocce e vegetazione, ma nessun cartello indica un sentiero per arrivarci.

la Cengia dei Francesi

Non resta che andare per tentativi, raggiungiamo Maso Talpina dove chiediamo indicazioni ad un contadino del posto e ci indica la strada che passa al limite del vigneto, strada comunale ci dice, e prendiamo la traccia che sale in mezzo ai bei vigneti, in direzione sud, scartato il sentiero F.13 che indica “Costa del Tierno” e va in altra direzione.

Dopo le vigne, ci inoltriamo nel bosco e qui proviamo a prendere in salita una stradina-mulattiera, ma arrivati alla croce in ferro, crocevia per “Via Alla Villa”, ci rendiamo conto che siamo troppo all’interno e troppo in alto. Qui non può esserci l’attacco della nostra meta.
Torniamo indietro ridiscendendo nel bosco e arrivati nei pressi di uno slargo con una placca rocciosa, prendiamo a destra un sentiero marcato, senza segnaletica, che scende e che ci sembra puntare in direzione delle crode.

avvicinamento alla cengia dei Francesi (Cronil)
Il passaggio chiave -© Copyright 2020 By Salvatore e Paola – La Traccia, Escursioni e Viaggi

Dopo aver disceso una costa ripida troviamo, sempre in discesa, una canalino roccioso e scivoloso, attrezzato con cordino di cui non ci fidiamo troppo perché danneggiato.
Un breve tratto di arrampicata su roccia non molto stabile giungiamo a un tratto pianeggiante tra alberi e sassi più o meno grandi caduti da distacchi che sembrano anche recenti e giungiamo alla  prima cengia…

avvicinamento alla cengia dei Francesi (Cronil)
avvicinamento alla cengia dei Francesi (Cronil)-© Copyright 2020 By Salvatore e Paola – La Traccia, Escursioni e Viaggi

altro breve tratto attrezzato e attraversiamo in piano alcune cenge, oramai siamo sicuri di essere sul costone roccioso che avevamo visto da lontano. Riconosco alcuni enormi sassi appoggiati alla parete.

Cengia dei Francesi
La Tria – © Copyright 2020 By Salvatore e Paola. – La Traccia, Escursioni e Viaggi.

Finalmente arriviamo alla Cengia dei Francesi, è quella giusta, corre sotto le rocce, esposta e a strapiombo, a volte si restringe e facciamo molta attenzione, assicurandoci che il cordino tenga. Troviamo i graffiti su roccia: un gioco della “tria” e l’iscrizione:
“L’ (anno 1703) in questi paesi sono stati li francesi”. Sono felice di aver raggiunto questa cengia storica e poco valorizzata. 

Cengia del Cronil (Francesi)
La cengia del Cronil (Francesi) -© Copyright 2020 By Salvatore e Paola – La Traccia, Escursioni e Viaggi

Sulla cengia noto anche dei fori che sembrano dei appoggi per pali di legno che probabilmente sostenevano un riparo in legno o una sorta di tetto… facciamo qui la nostra pausa pranzo e dopo le foto di rito dobbiamo fare dietrofront a ritroso sul esile sentiero e al Maso Talpina e da qui alla mia auto.

Nota Autore: la condivisione del link è gradita, nel rispetto della proprietà intellettuale e copyright se lo condividete sui vostri social è gradita la comunicazione all’autore del Blog tramite i commenti o email Grazie
Sal (scritto con l’aiuto di Paola)
-© Copyright 2020 By Salvatore e Paola – La Traccia, Escursioni e Viaggi

Puoi lasciare un pensiero (con il profilo fb e Twitter)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.