61 Panarotta: Cima del Fravort

 

neve natale
Cima Fravort © Copyright 2008 By Salvatore

Domenica 27/01/2008

Titolo: Monte Fravort
(tentativo di salita sul Fravort)
Il punto di partenza è il parcheggio della Panarotta, ho indossato le ciaspole e attraversato le piste, imbocco la forestale che seguo diagonalmente e pianeggiante fino ad arrivare alla Località la Bassa e intanto il vento soffia, soffia, e ancora soffia più mi alzo di quota più il vento soffia, è la mia prima volta sul Fravort e lui mi respinge.
Lotto contro il vento che solleva la neve che taglia il volto, quel poco che sporgeva del volto, coperto dagli occhiali e dal cappuccio della giacca a vento, ho provato con tutte le mie forze ma più avanzo più aumenta il vento, mi sono piegato alla sua forza, ho strisciato sulla neve ma nulla da fare…
La prima montagna a respingermi è la Presanella ben 4 volte, per poi una finestra di bel tempo mi permette di salire e raggiungerla. La seconda montagna, a respingermi è il Monte Bianco ben tre volte e mai più tentato.
La terza montagna invece ci ha provato, la Cima del Castore, il pericolo di dover andarmene senza raggiungerlo è stato elevato ma non era così forte sul Castore, l’unico problema è stato alla macchina fotografica per il freddo non ha funzionato cosi non ho neanche una foto. Ora il Fravort, la mia quarta montagna, che al primo tentativo mi respinge. Raffiche di vento a 150 km orari, scopro poi alla sera ascoltando il meteo, un eccezionale ondata di bel tempo con vento in quota. Un vento cosi forte che ti piega e ti butta a terra,  la montagna di “casa” mi ha respinto ma ritornerò. Il vento però ha tenuto lontane le nuvole e una volta raggiunto un luogo meno ventato ho potuto ammirare le montagne che fanno da cornice al Fravort e al Gronlait, il maestoso Brenta, il Carè Alto l’Adamello la Presanella… Devo dire che chi ama andare in Lagorai lo fa con cognizione di causa, il panorama è unico e oserei dire impareggiabile, dove si possono osservare ben delineate i profili delle montagne. Rientrato a casa, quando mi metto a scrivere mi ritorna in mente che sulla Panarotta avevo fatto i miei primi passi con gli sci da discesa, con degli amici che mi hanno lasciato un paio di ore sulle piste per i bambini e alle 12 sono venuti a riprendermi quel giorno ho fatto la mia prima nera ma questo e successo circa 20 anni prima, ecco perché il Fravort oggi si è arrabbiato con me, per il ritorno dopo 20 anni. Dove sei stato, avrà pensato, torna a valle… e cosi ho dovuto fare…
Sal. 🙂
© Copyright  2008 By Salvatore

2 commenti

  1. ..abito ai piedi della Panarotta
    e quindi so benissimo che domenica era davvero impossibile salirci
    non si poteva nemmeno sciare…
    siamo tornati indietro…
     
    il Fravort è stupendo…
    avrai un\’altra occasione
     
    kiss
    Mauri

  2. in effetti dalla mia finestra, quando sorseggio il mio caffè mattutino (se non sono al pc…rido) posso vedere sorgere il sole e stagliarsi sul Pizzo di Levico….spettacolo unico….
     
    come ben sai io adoro il mare…la montagna passa in secondo piano…anche se devo ammettere che propone degli scenari fantastici
     
    un sorriso per te
     
    kiss
    Mauri

se ti va lascia la tua traccia...

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.